BADIA - Palio di Valfabbrica

Vai ai contenuti

Menu principale:

BADIA


Il termine BADIA trae origine dall’esistenza dell’antica Badia Benedettina di Santa Maria Assunta di Valfabbrica, nota sin dall’alto medioevo. Il territorio fu conteso tra Gubbio, Assisi e Perugia.
Il Rione BADIA si è costituito nel 1975, il suo simbolo è il LUPO e i suoi colori sono il GIALLO e il NERO.
Si racconta che le campagne di queste terre, sin dal IX secolo D.C., fossero infestate dai Lupi; le genti del posto, per lo più boscaioli e taglialegna, temevano fortemente gli attacchi di queste belve e si racconta di una donna che riuscì a difendere, da sola, la propria casa da un branco di lupi inferociti e per questo fu soprannominata “La Lupa”… Inoltre una leggenda vuole che anche San Francesco durante i primi anni della sua predicazione chiese asilo ai Benedettini della Badia di Valfabbrica e che fu cacciato via come venivano cacciati i lupi che si avvicinavano all’Abbazia.
Il più numeroso e il più titolato, il Rione BADIA è l’unico che non ha mai cambiato nè colori nè simbolo.
Il Rione BADIA si è sempre distinto per le rievocazioni rappresentate, sempre inerenti ai temi e al periodo storico in questione (XII e XIII sec.). Grande attenzione viene rivolta alla scelta delle musiche e memorabili sono state alcune sue scenografie e coreografie, dalle quali anche gli altri rioni hanno preso spunto.
Nelle sfilate del Rione BADIA sono sempre rievocate le storiche famiglie dei nobili che rivestivano grande importanza nel territorio di Valfabbrica:
-     La famiglia degli Offreducci di Poggio S. Dionisio  (colore verde e stemma torre con due alfieri);
-     La famiglia dei Morici di Poggio Morico (colore rosso e stemma “moro”);
-     La famiglia dei Bentii di Porziano (colore blu e stemma gigli blu);
-     La famiglia dei Suppolini di Giomici (colore rosso e stemma torri).
Nell’intraprendere tutte le attività che riguardano la realizzazione delle rievocazioni  storiche per il Palio di Valfabbrica, il Rione BADIA organizza i propri lavori con grande dedizione e senso di responsabilità ma anche con un Grande Spirito di Divertimento che negli anni è diventato caratteristica fondamentale del Rione.
Il Rione BADIA adotta una particolare strategia per la suddivisione dei lavori per la realizzazione delle sfilate: tutto ciò consiste nella spartizione degli incarichi in modo che tutte le fasce di età siano in grado di dare il proprio contributo e sentirsi così  coinvolte nel progetto di realizzo. I più giovani sanno di poter contare sul “Gruppo Storico” del Rione che mette a loro disposizione il proprio patrimonio di conoscenze e di esperienza che hanno fatto la Gloria del Rione.
Particolare cura è riservata alla realizzazione dei costumi: ricerche, bozzetti, taglio, cucitura e finitura nei minimi particolari conferiscono ai costumi e agli accessori le caratteristiche rispondenti e dovute. Ma il Rione BADIA, da sempre, tiene molto anche a ricreare “l’ambiente” per le sfilate con la realizzazione di scenografie e coreografie che riportano il più possibile la “piazza” indietro nel tempo. E i Badioli ci tengono a sottolineare di sentirsi orgogliosi di fare tutto da soli, senza aiuti esterni.
Per tenere alto lo Spirito di Divertimento che lo caratterizza, il Rione BADIA organizza cene ed incontri che alleggeriscono l’onere dei lavori e rendono l’atmosfera del Rione pregna di allegria e amicizia. Il suo carisma ha contagiato tutti, tanto che numerose sono state e sono le richieste di persone degli altri rioni di vestire i mitici colori GIALLO e NERO (e molte sono state accontentate!!!).
La BADIA è il Rione che ha vinto più di tutti. Nelle 38 edizioni delle Gare (sono 41 anni, ma nei primi 3 non vi erano competizioni) il Rione BADIA vanta 17 Vittorie del Palio e 21 Vittorie della Fiaccolata, nelle quali ben 10 sono le accoppiate.
Conta anche molti successi in altre gare popolari e diversi anni ha fatto registrare veri e propri indimenticabili “CAPPOTTI”.
Tantissimi sono i RECORDS della BADIA:
-    è il Rione che ha vinto più palii
-    è il Rione che ha vinto più fiaccolate
-    è il Rione che ha vinto più accoppiate (palio e fiaccolata)
-    è il Rione che ha avuto il Caporione più giovane
-    è il Rione che ha vinto il palio con il Cavaliere più anziano
-    e tanti altri ancora…..
Per vincere il Palio il Rione GIALLO-NERO si affida alle gesta del campione folignate Massimo Gubbini, Cavaliere che vanta numerosi successi nelle varie giostre blasonate come la Quintana di Foligno, la Quintana di Ascoli Piceno, il Torneo Cavalleresco di Servigliano. Il Rione mette a disposizione uno staff serio ed affidabile e Massimo è entrato subito a far parte dell’esclusivo “ESSER BADIA”, ovvero quell’essenza di principi e senso di appartenenza nei quali i rionali sono fieri di riconoscersi.
Non passa di sicuro inosservato il caloroso tifo: durante tutte le serate del Palio di Valfabbrica i ragazzi della BADIA, con il Gruppo supporters organizzato degli “ALLUPATI”, animano sempre la piazza con le loro “performances” e i loro “cori”; e così accade anche al Campo dei Giochi: il Rione BADIA è sempre vistoso, rumoroso, coreografico e sopratutto passionale!!!
E…… Un Motto per essere sempre Forti e Grandi, tenendo alto il proprio Nome e i propri Colori:   
ORGOGLIOSI DI ESSERE BADIOLI!!!
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu