CAVALLI e CAVALIERI - Palio di Valfabbrica

Vai ai contenuti

Menu principale:

CAVALLI e CAVALIERI

IL PALIO
Per il Rione Pedicino, cavaliere DIEGO CIPICCIA di Narni su ROSA DI CORTE.
Anno 2015
Una giostra emozionante e ricca di colpi di scena che consacra il Rione Pedicino al vertice della classifica della Giostra d'Italia 2015.  E' stato il cavaliere narnese Diego Cipiccia a regalare il drappo, realizzato dall'artista valfabbrichese Giovanna Berellini ai bianco rossi.  Secondo posto per il Rione Osteria con Massimo Gubbini. Chiude il Rione Badia con il faentino Gioele Bartolucci che non arriva a disputare lo scontro diretto.
Per il RIone Badia, cavaliere GIOLE BARTOLUCCI di Faenza su USURPATORE.
Foto anno 2015
Il rione Badia vince il palio della quarantesima edizione della Festa d’Autunno anno 2014. E’ il cavaliere faentino Gioele Bartolucci ha regalare la vittoria ai giallo neri, dopo una gara ricca di intense emozioni, sia per i tifosi rionali, quanto per il numeroso pubblico intervenuto alla manifestazione valfabbrichese. Fuori praticamente subito il rione Pedicino con il cavaliere Willer Giacomoni, piazzatosi sempre al terzo posto al termine delle due tornate della corsa agli anelli e nella prova del saracino. Massimo Gubbini per il rione Osteria è rimasto, al contrario, sempre in testa alla classifica generale, tallonato dal rione della Badia. Nello scontro finale, il rovesciamento di fronte: la Badia vince il primo turno del confronto a due, mentre nel secondo, nessuno dei due rioni riesce a colpire il bersaglio. In accordo al regolamento, in virtù del punto conquistato nel primo scontro diretto, il palio è stato assegnato al rione Badia.
Per il Rione Osteria, cavaliere MASSIMO GUBBINI di Foligno su SILVER WASH. Foto anno 2015
MASSIMO GUBBINI su RUNA ha regalato il Palio al Rione Osteria nel 2007. L'uomo da battere era il faentino Fabbri, del rione Pedicino, vincitore per ben 4 volte.
La sfida finale si è quindi tutta incentrata tra il cavaliere ascolano Capriotti e il folignate Massimo Gubbini che hanno dato prova di grande abilità.
A spuntarla nel duello finale è stato proprio il folignate Gubbini del Rione Osteria.

Medaglia d’argento per il cavaliere narnese Diego Cipiccia che domenica 1 settembre 2013 ha disputato  il palio di Valfabbrica (Giostra d’Italia). Cipiccia difendeva i colori del rione Osteria per il secondo anno consecutivo ed è arrivato secondo dietro a Willer Giacomoni su ROSA DI CORTE, campione del Pedicino che ha conquistato la giostra. Terzo, il giovane faentino Gioele Bartolucci del rione Badia. Cipiccia, come sempre ha dimostrato grande maestria, ma si è dovuto piegare al veterano Giacomoni che ha portato la vittoria al suo rione.
"Il 16enne fantino Manuel De Nobili si è aggiudicato l’edizione 2011 del Palio. Il giostratore del Rione Pedicino ha battuto in finale il cavaliere di Porta Tufilla Massimo Gubbini del Rione Osteria. Il faentino ha ribaltato una situazione che lo vedeva soccombere dopo la prima tornata di finale, infilando due manches vincenti. Eliminato dopo le prime due serie di giochi l’ex cavaliere di Porta Solestà e Sant’Emidio, il faentino Willer Giacomoni che difendeva i colori del Rione Badia."
Per il Rione Badia, cavaliere GIOLE BARTOLUCCI di Faenza.
Vince la trentaseiesima edizione del Palio di Valfabbrica il Rione Badia con il giovane debuttante faentino Gioele Bartolucci che aveva sostituito Willer Giacomoni infortunatosi nelle prove disputate il venerdì antecedente la gara (Gioele è il secondo cavaliere di Willer nel Rione Rosso di Faenza).
Il Rione Pedicino è arrivato secondo con l'altro faentino Alfiero Capiani che ha commesso un grave errore nella tornata decisiva dell'ultimo scontro finale, con partenza dagli stalli, in cui è arrivato primo sul bersaglio ma lo ha mancato regalando la vittoria all'avversario.
Terzo è arrivato il Rione Osteria con Lucio Antici che con due errori su tre del primo giro di anelli si è subito compromesso la gara, riaperta in un primo momento dal brutto colpo al primo saracino di Gioele, che è riuscito però con il secondo Saracino a guadagnarsi la finale.
Va così in archivio anche l’edizione 2010 che ha riscosso un gran successo.
Domenica 7 Settembre 2008, edizione di grandissimo fascino arricchita dalla presenza di tre cavalieri di indiscusso valore: portacolori del Rione Pedicino è stato il faentino Alfiero Capiani, il rione Osteria si è avvalso del fortissimo Massimo Gubbini mentre per il Rione Badia un immenso e intramontabile Gianni Vignoli ha difeso con valore i colori giallo e nero del lupo.
A spuntarla è stato il plurivittorioso Gianni Vignoli ( sei successi su sei partecipazioni nell'arco di 22 anni!!); gara perfetta la sua che ha avuto la meglio sul talentuoso Gubbini negli scontri finali.
Edizione condita di polemiche come sempre ma alla fine ha vinto il binomio più meritevole (Vignoli/Grey Oxford PSI di 7 anni).
Vignoli ha vinto per tutti e tre i Rioni, vedi albo d'oro.
Il Cavaliere GIANLUCA FABBRI meglio conosciuto come "Raspino" su CHIARINA, 4 volte vincitore del Palio di Valfabbrica sempre con il Rione Pedicino nel 2001,2002,2005,2006.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu